it-ITen-US
X

Regolamento EU Specie Aliene Invasive

Con il Regolamento di Esecuzione (UE) 1141/2016, la Vespa velutina è stata inserita nella “black list” delle specie aliene invasive di interesse unionale ai sensi del Regolamento (UE) 1143/2014 il quale prevede che “gli Stati membri dell’Unione Europea sono tenuti a sviluppare un sistema di individuazione precoce e di rapida eradicazione, quando possibile, per le specie presenti nella lista, o misure di controllo e gestione per le specie già ampiamente diffuse sul territorio”.

Il Regolamento (UE) 1143/2014 è conseguenza di un percorso legislativo intrapreso con la Convenzione di Rio (1992).

 

Quadro normativo internazionale

  • La Convenzione di Rio (1992) recepita dalla Comunità Europea (Decisione del Consiglio 93/626/CEE) vieta di introdurre specie alloctone o, se del caso, ne chiede il controllo o l’eliminazione qualora minaccino gli ecosistemi, gli habitat o le specie.

  • Il Regolamento (UE) 1143/2014 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 22 ottobre 2014 volto a prevenire e gestire l’introduzione e la diffusione delle specie alloctone invasive chiarisce come per “specie esotica” (o alloctona) si intenda “qualsiasi esemplare vivo di specie, sottospecie o taxon inferiore di animali, piante, funghi o microorganismi spostato al di fuori del suo areale naturale” e per specie esotica invasiva”: una specie esotica per cui si è rilevato che l’introduzione o la diffusione minaccia la biodiversità e i servizi ecosistemici collegati, o ha effetti negativi su di essi” (art.3, c.1 e 2). Questo regolamento introduce diversi aspetti innovativi, come la prevenzione delle nuove introduzioni, l’identificazione e il controllo dei vettori e delle vie d’introduzione, l’obbligo di eradicazione, controllo e/o gestione per le specie invasive.

 

Quadro normativo nazionale

Il 14 febbraio 2018 è entrato in vigore in Italia il Decreto Legislativo 230/2017 del 15 dicembre 2017 per l’adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del Regolamento (UE) 1143/2014. Il Decreto individua nel Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare il soggetto con competenza in materia di specie esotiche invasive e l’ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) l’ente tecnico scientifico di supporto per l’applicazione delle norme. Le Regioni e i Parchi Nazionali rientrano tra i destinatari primari della norma in virtù delle loro competenze in materia di monitoraggio ed attuazione degli interventi di eradicazione e delle misure di gestione nonché di ripristino degli ecosistemi danneggiati.

Al fine di contribuire ad una corretta implementazione degli aspetti normativi e alla diffusione delle informazioni, l’ISPRA ha messo a punto un sito web dedicato, www.specieinvasive.it, continuamente aggiornato con tutti i documenti tecnici relativi alle specie esotiche invasive, nel quale sono presenti anche i riferimenti alla Vespa velutina.

how to