it-ITen-US
X

La Vespa velutina o Calabrone asiatico è originaria della Cina meridionale, dove si trova la sottospecie nigrithorax, l’India, l’Indocina e l’Indonesia. In Europa, a seguito della sua introduzione in Francia nei dintorni di Bordeaux, la specie ha iniziato a diffondersi in molti paesi. In Francia, la specie ha ben presto colonizzato gran parte del paese. La Vespa velutina è entrata nel nord della Spagna nel 2010 e ha in poco tempo colonizzato le tre province dei paesi Baschi per poi espandersi fino in Galizia; recentemente ha superato i Pirenei nella regione della Catalogna. La specie si sta diffondendo anche nel nord del Portogallo. Una prima colonizzazione del Belgio sembra non aver portato alla formazione di colonie stabili, mentre recentemente alcuni nidi sono stati trovati in Germania e Gran Bretagna. Altre aree di introduzione sono la Corea del Sud dove la Vespa velutina è presente dal 2003 e il Giappone dal 2012.
In Italia i primi individui adulti sono stati catturati nel 2012 in Liguria a Ventimiglia e Loano. Nel 2013 sono starti rinvenuti i primi nidi, cinque nella Liguria di ponente e due in Piemonte in Provincia di Cuneo. Successivamente la specie si è diffusa velocemente.
L’area occupata dalla specie in Liguria era di circa 205 km2 nel 2013, è aumentata a 346 km2 nel 2014 e ha raggiunto i 930 km2 nel 2015, con una velocità di espansione lineare annua stimata di circa 18,3 km/anno. Il territorio di Ponente, in particolare da Ventimiglia ad Arma di Taggia, è colonizzato con una presenza massiccia di nidi coloniali. Tuttavia, diversi nidi sono stati trovati anche verso Imperia, mentre ad Alassio e Albenga sono stati trovati degli individui, a indicare una continua diffusione della specie.
In Piemonte sono stati trovati degli adulti a Vicoforte Mondovì, Borgo San Dalmazzo, Caraglio e vicino a Mondovì. È stato anche ritrovato un nido a Monasterolo Casotto. I ritrovamenti sono stati occasionali e sembra che la specie non si sia ancora insediata in modo permanente. Tuttavia queste segnalazioni non escludono la possibilità di colonizzazione nei prossimi anni. Recentemente sono stati trovati degli individui adulti anche in Veneto, nel comune di Bergantino, a grande distanza dalle segnalazioni del Piemonte e della Liguria